Hamburger: storia del panino che ha stregato il mondo

0
Hamburger: storia del panino che ha stregato il mondo

Un panino che per noi italiani sembrerà anche moderno – dopotutto si è affacciato soltanto un paio di decenni fa sulle tavole degli italiani – ma che invece ha una storia secolare.

Oggi vi parleremo proprio di questo – nella serie dei nostri approfondimenti dedicati al mondo della cucina e del buon cibo.

Parleremo di storia dell’hamburger, della storia di uno dei panini più apprezzati al mondo e che, pur rinnovandosi, continua ad occupare in pianta stabile la prima posizione di panino più consumato al mondo.

Un piccolo burger di carne, un panino soffice e condimento a scelta: una formula semplice che ha incontrato però il favore di tutti o quasi gli amanti del buon cibo. Vediamo insieme di conoscerne la storia.

Una storia che parte dal primissimo Novecento

Ci sono in realtà diversi piatti che utilizzano carne macinata da accompagnare ad altri tipi di condimenti, preparandone una polpetta da consumare ancora calda.

Non solo le polpette italiane, ma anche la tartara alla mongola, la bistecca hamburg tedesca e anche diversi piatti russi.

La storia parla del porto di Hamburgo e del passaggio di ricette di marinai russi a quelli tedeschi, che successivamente avrebbero portato la loro bistecca Hamburg anche in America.

Sì, l’America, il luogo che – non a torto – siamo abituati a considerare la patria dell’hamburger, il luogo dove questo panino ha preso la sua forma definitiva e dove appunto è nato come alimento da fast food, disponibile per tutti e a basso costo.

Da qui alle prime catene che vendevano hamburger il passo è stato davvero breve. Sono nate anche controversie su quale fosse stata la prima delle catena americane ad offrire su vasta scala questo panino e la situazione è ancora tema di dibattito tra gli storici della cucina.

Quel che ci preme oggi è sapere che il panino, prima di assumere la sua forma definitiva, aveva già fatto il giro del mondo, e che oggi l’hamburger che ci viene consegnato anche a casa è tornato a farlo quel giro.

Un panino dunque a fortissima vocazione internazionale, che più di sushi e pizza è riuscito forse a raggiungere i quattro angoli del mondo.

Come lo mangiano gli italiani

L’hamburger è ormai un graditissimo ospite sulle tavole degli italiani. Cresce a tassi semplicemente spaventosi, aiutato anche dall’arrivo delle migliori catene di fast food anche in Italia e dall’ulteriore spinta conferita dai servizi di consegna a domicilio.

Anche se siamo sempre apparsi, sia tra di noi che all’estero, come un popolo molto restio ad accettare novità culinarie – soprattutto quando arrivano da oltre i confini – l’amore tutto italiano per gli hamburger potrebbe sembrare una sorpresa. Non lo è assolutamente, anzi, si tratta di qualcosa che noi italiani, quando si incontra qualcosa di davvero buono, siamo sempre disposti a fare, senza false vergogne e senza rinunce dettate soltanto dai dogmi.

E ci sono anche grandi ristoranti che si lanciano appunto in esperimenti arditi, utilizzando ingredienti di estremo pregio e soprattutto ricette raffinate. Ristoranti che saranno sicuramente destinati a scrivere un pezzetto, per quanto piccolo, della storia di questo straordinario panino.

Senza che però le migliori catene rimangano a guardare. Anche quelle, una volta arrivate in Italia, hanno scelto di puntare su prodotti di indiscussa qualità, pescando dall’enorme tradizione anche di prodotti IGT che le nostre regioni possono offrire.

Viva l’hamburger, il panino che ciascuno mangia come gli va.